Senza spiegare

Esco al tramonto senza spiegare
tre notti ogni mese son tre anni ormai – senza spiegare
 
È Lei che sadica oscena attacca a cantare
dal bosco stellato
stanotte
in silenzio mi chiama e dirige
che uomo non sente il suo pianto
Arrivo mia cara mia pena mio amore e canzone
mia fine
 
Torno ch’è l’alba tra voci insistenti
occhiate inquirenti – senza spiegare
che rovi mi graffiano il viso
che cani mi lasciano segni
che spine m’insanguano i piedi
che piombo non riesce a fermarmi
– senza spiegare
che solo l’argento potrebbe
 
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...